Scroll Down To Read More

Region Vice President

in visit to Monfalcone plant

27.07.2015

« Mangiarotti in Monfalcone and Pannellia, technological frontier »

The Vice President of the Region praise the recent investments during the visit of the Boatyard City

"Mangiarotti SpA - said the Vice President of the Region, Sergio Bolzonello, during the visit to the plant in Monfalcone - represents for us one of the most important assets in the manufacturing sector, a company that works at the technological frontier, and that after completion success of the acquisition, with the presence in the Friuli-Venezia Giulia of a large worldwide group as Toshiba-Westinghouse, thus confirming the attractiveness of our territory" 

Bolzonello was received by President of Mangiarotti, Richard Gabbianelli, from the General Manager, Josselin Gillot, and the company consultant Andrea Oddi, and has been accompanied on a visit to the offices, research laboratories and production departments. Mangiarotti, as reminded by business leaders, is present in Friuli-Venezia Giulia with two plants, in Monfalcone and in Pannellia of Sedegliano, with a total amount of 320 employees and technicians.

The company designs and manufactures advanced components for the petrochemical and nuclear fields. Mangiarotti is the only Italian company operating in the nuclear, which is dedicated to the establishment of Monfalcone, and is one of three in the world able to make certain types of components for power plants. The company pays special attention to the safety factor, so that in the last six months there has not been any injuries, leadership within the group Toshiba-Westinghouse.

The decision to establish a plant in Monfalcone, in the former Solvay factory, was driven by the need for a direct connection to the harbor front, given the size of the products made. Vice President Bolzonello was particularly impressed, during the visit, the high qualification of the personnel, both in the offices and in the workshops, and the size and advanced technology components under construction.

"All this confirms - said the Vice President - the commitment that the region has made, along with Friulia, to make it possible to overcome the financial difficulties that had hit the Mangiarotti in recent years, promoting the transition to group Toshiba-Westinghouse". 

The visit was also an occasion to highlight the tools that the region, under the new law on manufacturing Rilancimpresa FVG, is developing in support of business and territorial competitiveness in the fields of education, research and development, innovation. 

"As a region, while respecting the competences and roles, we want to be - said Bolzonello - a real partner for businesses"

As regards training, Mangiarotti has its own school for welders, given the very high required quality and the thickness of the metal sheets to be bonded. In the research field, the company is working on eight projects, some of international scope, for example in the development of containers for nuclear fuel and to improve the laser welding.

 

-- Versione italiana -- 

« Mangiarotti a Monfalcone e Pannellia, frontiera tecnologica »

Il vicepresidente della Regione in visita nella città dei cantieri elogia i recenti investimenti

"La Mangiarotti spa - ha commentato il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, in occasione della visita allo stabilimento di Monfalcone - rappresenta per noi uno degli asset più importanti del settore manifatturiero, un'azienda che lavora alla frontiera tecnologica e che, dopo il completamento con successo dell'operazione di acquisizione, vede la presenza in Friuli-Venezia Giulia di un grande gruppo mondiale come Toshiba-Westinghouse, confermando così l'attrattività del nostro territorio"

Bolzonello è stato ricevuto dal presidente di Mangiarotti, Richard Gabbianelli, dal Direttore Generale, Josselin Gillot, e dal consulente Andrea Oddi, per essere quindi accompagnato in visita agli uffici, ai laboratori di ricerca ed ai reparti della produzione. Mangiarotti, come hanno ricordato i responsabili aziendali, è presente in Friuli-Venezia Giulia con due stabilimenti, a Monfalcone e a Pannellia di Sedegliano, e con 320 addetti totali.

L'azienda progetta e costruisce componentistica avanzata per l'industria petrolchimica e nucleare. Mangiarotti è l'unica impresa italiana che opera nel nucleare, a cui è dedicato lo stabilimento monfalconese, ed è una delle tre al mondo in grado di realizzare alcuni tipi di componenti per centrali. L'azienda è particolarmente attenta al fattore sicurezza, tanto che negli ultimi sei mesi non si è registrato alcun infortunio, primato all'interno del gruppo Toshiba-Westinghouse.

La decisione di insediare uno stabilimento a Monfalcone, nell'area ex Solvay, è stata dettata dalla necessità di disporre di un collegamento diretto con la banchina portuale, vista la grandezza dei manufatti realizzati. Il vicepresidente Bolzonello è stato particolarmente colpito, nel corso della visita, dall'alta qualificazione del personale, sia negli uffici che nelle officine, e dalla dimensione e tecnologia avanzata dei componenti in fase di costruzione.

"Tutto questo conferma - ha detto il vicepresidente - l'impegno che la Regione ha profuso, assieme a Friulia, per rendere possibile il superamento delle difficoltà finanziarie che avevano colpito la Mangiarotti negli anni scorsi, favorendo il passaggio al gruppo Toshiba-Westinghouse"

La visita è stata anche l'occasione per illustrare gli strumenti che la Regione, nell'ambito della nuova legge sul manifatturiero Rilancimpresa FVG, sta mettendo a punto a sostegno delle imprese e della competitività territoriale, nei settori della formazione, della ricerca e sviluppo, dell'innovazione.

"Come Regione, nel rispetto delle competenze e dei ruoli, vogliamo essere - ha sottolineato Bolzonello - un vero e proprio partner per le imprese"

Per quanto riguarda la formazione, Mangiarotti dispone di una propria scuola per saldatori, vista l'altissima qualità richiesta e lo spessore delle lamiere che devono essere unite. Nel campo della ricerca, l'azienda sta lavorando a otto progetti, alcuni di respiro internazionale, per esempio nello sviluppo di contenitori per combustibile nucleare e per migliorare la saldatura laser.

Fonte: www.lavitacattolica.it